DROP FALL

When a drop falls – Quando cade una goccia by Loop

Nella hall della nuova ala est  dell'aerostazione passeggeri di Bari è collocata l'opera d'arte "Quando una goccia cade", installazione artistica interattiva destinata a comunicare la grande attenzione e il rispetto della Puglia verso  l'acqua e l'ambiente.

L'opera, realizzata ai sensi della della legge 717/49 e s.m.i., si sviluppa per un'altezza di circa 14 metri, si integra perfettamente con lo spazio architettonico dell'aerostazione e attraverso i  giochi di luce cangianti e le diverse sezioni di cui si compone sintetizza il valore dell'acqua come bene primario, concentrando l'attenzione sulla goccia come elemento iconico fondamentale, esaltando il   significato simbolico dell'acqua fonte di vita e dell'acqua quale bene di tutti.

L'opera si articola in diverse sezioni:

  • una nuvola di luce;
  • una fontana per la goccia;
  • una postazione multimediale con touch screen.

Cliccando sulla goccia che appare sul monitor si avvia l'animazioone della goccia che cade al centro della fontana e la contemporanea accensione di tutta la struttura. Il touch screen è animato da una pioggia di gocce, ciascuna con all'interno un volto. Cliccando l'apposita icona "Aggiungi la tua foto", l'utente potrà inserire la propria foto nella pioggia di gocce. Una webcam rileva il volto dell'utente, scatta una foto e la inserisce automaticamente in una goccia. Chi vorrà potrà inviare la foto alla sua email o pubblicarla sui social network, contribuendo così a comunicare il concept dell'opera installata nell'aeroporto di Bari.

La stessa App può essere utilizzata sui propri device (web, smartphone, tablet), caricando le foto da remoto, senza bisogno di essere materialmente in aeroporto. In questa App potranno essere inseriti ulteriori contenuti (sull'acqua, sull'opera, sull'aeroporto di Bari).

La poetica simbolica espressa matericamente attraverso la caduta della singola goccia viene così amplificata dall'utilizzo interattivo che pone lo spettatore/fruitore a diretto contatto con l'opera e con il suo significato.

La socialità dell'acqua, il suo senso di circolazione, è inoltre amplificato dalla possibilità di interazione SOCIAL.

 

Note dell'autore

Cosa può succedere quando una goccia cade?

L'opera sintetizza il valore dell'acqua come bene primario, concentrando l'attenzione sulla goccia come elemento iconico fondamentale.

In moltissime campagne sull'acqua come bene comune e diritto fondamentale, la goccia è il simbolo chiave: "ogni goccia conta", "save a drop", "una goccia nel mare".

Si è perciò deciso di concentrare la simbologia dell'opera sulla goccia, evitando in questo modo di utilizzare grandi quantità di acqua in un'opera che vuole parlare proprio del fatto che la preziosità dell'acqua dovrebbe indurci a non sprecarne... neanche una goccia.

Ma una singola goccia può bastare, da sola può creare vita, luce, emozione.

La fontana per goccia sola che sta alla base dell'opera celebra nel contempo sia la forza della singola goccia (che accende di luce tutta la struttura) sia la sua preziosa fragilità, da proteggere e risparmiare.

Una struttura articolata ed elegante, che riempe scenograficamente il lucernaio, visibile da tutti i piani, con punti di vista ogni volta diversi.

Una struttura viva e lucente, in cui i giochi di luce cangianti attirano l'attenzione.

Una struttura aerea e leggera, coerente con l'architettura in cui è inserita, e che valorizza lo spazio luminoso del lucernaio esaltandone la prospettiva verticale.

Una struttura interattiva, che si anima con la partecipazione degli utenti.

Una struttura sociale, che consente agli utenti di condividere la propria esperienza in loco tramite la rete.

La struttura richiama visivamente nel suo complesso una goccia, la nuvola di luce superiore richiama lo stato gassoso dell'acqua; al centro la goccia d'acqua allo stato liquido, in cui si concentra il valore simbolico dell'opera; in basso uno specchio glaciale che riflette la struttura.

La fontana centrale parla metaforicamente dell'acqua in sua assenza. Nei monitor l'acqua è virtualmente viva, si muove, è animata. Ma nella fontana l'acqua vera non c'è. E l'assenza dell'acqua parla più della sua presenza.

I materiali locali (Pietra di Trani, Roccette murgesi) creano un legame diretto col territorio.

La struttura è continuamente viva. Le luci delle componenti verticali e della nuvola di luce creano continuamente effetti luminosi cangianti, che attirano l'attenzione dei passanti, come una grande scultura di luce.

Al piano terra due postazioni interattive richiamano lo sguardo.

Da una postazione è possibile interagire con l'opera. Cliccando sulla goccia sul touch screen, si avvia un'animazione dell'intera opera, che improvvisamente si spegne, la luce si concentra sul punto centrale, da cui cade una sola goccia, che ricrea magicamente la luce che risale tutta l'opera fino alla nuvola in alto.

Quando una goccia cade... nasce la vita.