News e comunicati di Aeroporti di Puglia.

Aeroporti di Puglia aderisce alla campagna “M’illumino di meno”

Il prossimo 24 febbraio iniziative simboliche negli aeroporti pugliesi a sostegno dell'iniziativa.

Bari, 22 febbraio 2017 – Aeroporti di Puglia aderisce alla13^ edizione di  "M'illumino di meno" la meritoria campagna del programma "Caterpillar" di Rai Radio 2 dedicata al risparmio energetico e astili di vita sostenibili.

Il prossimo 24 febbraio, quindi, quale ulteriore e tangibile segno di attenzione a questo importante tema saranno spente le luci della fontana monumentale e della centrale a biomassa dell'aeroporto internazionale Karol Wojtyla di Bari. Sarà poi ridotta l'intensità luminosa in tutta l'aerostazione passeggeri di Bari e, infine, su tutti i quattro scali della rete aeroportuale regionale verranno spente le torri faro di pertinenza dei parcheggi aeromobili non in uso.

L'adesione a "M'illumino di meno" si inserisce nel solco della grande sensibilità degli aeroporti pugliesi a stili di vita e comportamenti "green". Aeroporti di Puglia, infatti, mostra una concreta aspirazione ad anteporre la qualità ambientale a interventi di più facile realizzazione e di maggior resa economica, nella convinzione che ciò costituisca un messaggio dal forte valore sociale che l'importanza della struttura aeroportuale contribuisce a diffondere a una "platea" più ampia e non circoscritta al contesto locale. In tal senso sono stati attuati interventi mirati in materia di approvvigionamento energetico, mitigazione dell'impatto ambientale, abbattimento del rumore aeroportuale e riciclo delle acque meteoriche che hanno trasformato gli aeroporti pugliesi in un "laboratorio" sempre più orientato all'uso di tecnologie di ultima generazione e nel quale la progettazione sostenibile è il filo conduttore che lega l'infrastrutturazione della rete aeroportuale pugliese.  

L'aeroporto Karol Wojtyla di Bari è di per sé testimonianza concreta di questa attenzione. Il piano di efficientamento energetico, la realizzazione della centrale a biomassa per produzione energia elettrica e termica, il parco pubblico, il Centro polifunzionale per l'infanzia realizzato secondo i principi di sostenibilità ambientale e di riduzione del fabbisogno energetico sono solo alcune delle attività realizzate. Per l'ampliamento dell'aerostazione passeggeri di Bari, ad esempio,  sono state adottate soluzioni tecnologicamente avanzate in termini di produzione e di scelte orientate al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.  In particolare la nuova ala est dell'aerostazione di Bari tiene conto dell'integrazione architettonica dei seguenti elementi:

impianti fotovoltaici;
sistema di controllo delle schermature delle facciate a "doppia pelle";
impianto di illuminazione "dimmerabile" e dotato di sensori;
sistema di regolazione dell'impianto di climatizzazione.

Contestualmente al processo d'infrastrutturazione, Aeroporti di Puglia ha avviato un piano d'interventi integrati finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica dell'aeroporto di Bari. Tra le attività individuate in accordo con Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ENAC e Regione Puglia, rientrano gli interventi di costruzione della centrale di cogenerazione a biomassa, l'efficientamento energetico aerostazione passeggeri, l'integrazione del sistema di efficientamento con impianto di illuminazione ad alta efficienza lungo il viale di accesso all'aerostazione passeggeri e con l'impianto AVL.

LEGGI IL COMUNICATO